Ohm Guru – Please, Please, Please

Scritto da il 2 Dicembre 2020

The end is the beginning, è il primo di una trilogia a firma Ohm Guru, nome d’arte di Riccardo Rinaldi, che arriva dopo un periodo di riflessione artistica e di tanta musica scritta per altri.

Un sound che segue la fortunata scia di un mix tra jazz e chillout, grazie al contributo dell’elettronica che rende questo disco un prodotto trasversale e che rilegge alcuni grandi classici della contemporaneità con il magico filtro della tanta musica ascoltata, scritta e suonata: lo stile che ha disegnato la fortuna di questo progetto artistico.

Al fianco di Ohm Guru, a disegnare i mille colori di questo disco, numerosi ospiti: alla tromba Massimo Greco, al sax Alessandro Meroli. E poi le voci: la bravissima Giorgia Faraone, Caterina Soldati “Agrado”, Nico, Dismal, Elise. Ogni interprete ha dato la sua personalità ai brani, creando delle bellissime atmosfere vocali.

La canzone che abbiamo estratto da questo album per proporla come Disco Ora è Please Please Please ovvero una cover dei The Smiths, cantata da Elise, e suonata da Alessandro Garofalo e Filippo Mignatti

 

Dice Rinaldi:”Questo album si chiama End is the Beginnig, forse perché è come mi sento oggi: sopravvissuto agli anni 80 e 90 con grande difficoltà a comprendere la musica oggi. E mi viene da pensare che per motivi sia anagrafici che artistici potrei davvero essere una specie in via di estinzione. Facendo un po’ di auto psicanalisi spicciola credo che faccio musica da sempre perché vorrei lasciare un segno del mio passaggio su questo pianeta blu, come un piccolo animaletto intrappolato in una bolla di giada o un fossile dentro una montagna.

Riccardo Rinaldi si avvicina al mondo della musica sul finire degli anni ’70 con la nascita del movimento New wave.

Con l’avvento della tecnologia e soprattutto dei computer negli anni 80 entra di prepotenza nella scena musicale di Bologna collaborando con molteplici artisti e bands in veste di musicista/produttore/tecnico del suono.

Con gli anni ’90 prende lo pseudonimo di Ohm Guru ed inizia a produrre con questo nome album omonimi e artisti come Neffa, Sud Sound System, Colle Der Fomento, Bossa Nostra, Gazzarra, Pasta Boys, DJ Rodriguez, Black Mighty Orchestra, Clan Greco e diventa un collaboratore fisso della IRMA records.

 

Con il gruppo di cui è membro, Aeroplanitaliani, insieme a Alessio Bertallot e Roberto Vernetti, partecipa anche ad un Festival di Sanremo dove vince un premio della critica con il brano Zitti, Zitti.

Lo stesso brano, remixato da Luca ‘LTJ’ Trevisi, diventa un classico dell’Acid Jazz grazie a Gilles Peterson che lo elegge come uno dei suoi brani preferiti del periodo. In quegli anni le sue produzioni fanno il giro del mondo ed alcuni diventano dei veri e propri classici del mondo elettronico/downtempo come Moon Beat (LTJ-Xperience), Montedivenere (Ohm Guru) e soprattutto Ocean Beach (Black Mighty Orchestra).

Nel 2002 fonda insieme a Ninfa una sua compagnia a nome One Eyed Fish che si occupa di produzioni, publishing, mastering e management.

L’etichetta, discograficamente affiliata sempre a IRMA records, dopo una serie di album di nuovi artisti, ha pubblicato il suo terzo album dal titolo “Cinema”.

Pubblica nel 2020 Bedroom Playground e Boredom Empire.

 

Su Radio Zena a partire da lunedì 30 novembre a domenica 6 dicembre 2020 Please, Please, Please suona come “Disco Oraalle 5, alle 11, alle 17 e alle 23.

 

 

Qui sotto ecco i link per ascoltare Please, Please, Please sulle principali piattaforme streaming

 

 

https://link.tospotify.com/tV4FpifJPbb

 

Deezer

https://deezer.page.link/UKtdNQTbJKv8kKiRA

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Radio Zena

RADIO ZENA lo sa...

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background